Pozzo di Mezzo all’atto della conferma della prenotazione si riserva, in taluni casi a propria discrezione, di richiedere all’Ospite di fornire, a garanzia, il numero e la scadenza della carta di credito (non si accettano carte prepagate, carte American Express). Non vengono richiesti i tre numeri di sicurezza a tergo della carta di credito.

Per i periodi di Alta Stagione, Pozzo di Mezzo b & b potrebbe richiede all’Ospite l’autorizzazione di addebitare un acconto pari 10% del corrispettivo totale del soggiorno sulla sua carta di credito. La suddetta caparra, già versata, sarà imputata al corrispettivo dovuto.

 

 

CONDIZIONI GENERALI DEL SOGGIORNO

Le seguenti Condizioni Generali regolano ogni soggiorno presso il Pozzo di Mezzo b&b e sono da considerarsi conosciute ed integralmente accettate da parte dell’Ospite all’atto della conferma di prenotazione.

– pozzo di mezzo penali annullamento Bassa stagione

L’Ospite, per annullare la prenotazione, dovrà fare richiesta telefonicamente oppure via e-mail a info@pozzodimezzo.it e farla pervenire a Pozzo di Mezzo almeno 7 giorni prima della data di inizio del soggiorno. In tal caso l’Ospite non incorrerà in alcun addebito. Qualora l’annullamento dovesse pervenire senza il rispetto del termine appena indicato, per qualsiasi  motivo, Pozzo di Mezzo b & b avrà diritto di addebitare, senza possibilità di eccezione alcuna da parte dell’Ospite l’importo totale del soggiorno applicando la tariffa scontata “only bed”, anche nel caso in cui l’Ospite abbia fatto richiesta della prima colazione di pasticceria. Tale importo verrà addebitato sulla carta di credito fornita dall’Ospite.

– pozzo di  mezzo penali annullamento Alta stagione

Le cancellazioni, le modifiche o la mancata presentazione, comportano l’addebito dell’ intero importo della prenotazione applicando la tariffa scontata “only bed”, anche nel caso in cui l’Ospite abbia fatto richiesta della prima colazione di pasticceria. Tale importo verrà addebitato sulla carta di credito fornita dall’Ospite.

 

 

– FORO COMPETENTE E LEGGE APPLICABILE

Per qualsivoglia controversia è competente in via esclusiva il Foro di Bologna ed è applicabile solamente la legge italiana.

– parcheggio

Pozzo di Mezzo b & b non risponde degli oggetti lasciati incustoditi nell’auto né dei danni che la stessa possa subire.

L’IMPOSTA DI SOGGIORNO NEL COMUNE DI BOLOGNA
Chi pernotta a Bologna in strutture ricettive e non è residente nel Comune, dovrà versare un piccolo contributo per il soggiorno che varia a seconda delle seguenti fasce di prezzo relative al costo a persona della camera.
Nuove tariffe:
· fascia 1-30,99 € tariffa 1,50 € a persona per singolo pernottamento;
· fascia 31-70,99 € tariffa 2,00 € a persona per singolo pernottamento;
· fascia 71-120,99 € tariffa 3,00 € a persona per singolo pernottamento;
· fascia 121-200,99 € tariffa 5,00 € a persona per singolo pernottamento;
· fascia oltre 201 € tariffa 5,00 € a persona per singolo pernottamento;
I minori di 14 anni ed i residenti nel Comune di Bologna sono esenti dal pagamento dell’imposta.
Il Comune di Bologna, nel rispetto delle indicazioni legislative, destinerà i proventi dell’imposta di soggiorno a progetti finalizzati alla promozione nazionale e internazionale della destinazione “Bologna” .
Al momento della partenza gli ospiti delle strutture ricettive verseranno l’imposta al gestore che poi è tenuto a rendicontare e riversare al Comune il relativo incasso.

Qualora il soggiornante si rifiuti di corrispondere l’imposta di soggiorno il gestore della struttura è tenuto a fare sottoscrivere il “Modulo rifiuto pagamento imposta – ospite”.

 

 

 

Importante esenzioni per chi si reca a Bologna per cure mediche:

Art.1

(modifiche all’articolo 2)

1. All’art.2 dopo il comma 3 è aggiunto il nuovo comma 4:

“4. A decorrere dal 01/04/2015 sono esenti da imposta – limitatamente ai pernottamenti ricadenti nel periodo di ricovero nell’ipotesi a), o in quello di terapia nell’ipotesi b)- i soggiornanti che:

a) assistano i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio, anche in regime di day hospital (day surgery/day service), per un massimo di n.1 accompagnatore per paziente. Sono eccezionalmente esenti entrambi i genitori che assistano il figlio in regime di day hospital (day surgery/day service) o di ricovero ospedaliero se di età inferiore ad anni 14;

b) effettuino essi stessi cure ospedaliere in regime di day hospital (day surgery/day service); L’esenzione di cui ai punti a) e b) è subordinata alla presentazione di apposita certificazione della struttura sanitaria attestante le generalità del paziente ed il periodo di riferimento delle prestazioni sanitarie o del ricovero.”

Art.2

(modifiche all’articolo 4)

1. All’art.4 dopo il comma 2 è aggiunto il nuovo comma 2bis:

“2bis. L’esenzione di cui all’art.2 comma 4 lett.a) e b) trova applicazione esclusivamente sulla base della certificazione sanitaria di cui al medesimo comma 4, che il soggiornante è tenuto a presentare al Comune per il tramite della struttura ricettiva.”